Quando si tratta di scrivere una storia, forse la cosa più difficile è sapere chiaramente cosa scrivere. Dividere un’idea in parti diverse e darle forma finché non siamo in grado di costruire il racconto può essere piuttosto laborioso se non abbiamo chiaro quale storia vogliamo raccontare.

Ecco a voi 10 consigli che vi offriamo per scrivere una storia.

1. Cerca una storia originale

Nessuno vorrà leggere una storia che suona esattamente come tutte le altre.

Partendo da questa premessa, hai a disposizione infinite combinazioni di caratteristiche per creare idee originali, per costruire il tuo personaggio, la tua trama e gli scenari. La narrativa infantile ha mille possibilità a sua disposizione, considerato che i bambini non si chiederanno mai se una storia sia possibile o no. Cercheranno una storia divertente, con un bel finale in cui i personaggi finiscono per raggiungere il loro obiettivo.

Fai trasparire tutto il tuo entusiasmo nel raccontare la tua storia, i piccoli noteranno la differenza. Ti anticipiamo che leggere storie altrui per cercare ispirazione non è la soluzione giusta. Finiresti solamente per sviluppare una copia modificata dell’originale!

2. Comincia sviluppando il protagonista

Un’altra idea per liberare la tua fantasia può essere quella di cominciare dal creare il personaggio principale. Pensa ad un personaggio attraente per i bambini, che funga da perno per lo sviluppo della trama (un gruppo di amici che vivrà un’avventura, una ragazza timida che vuole fare amicizia nella scuola, etc..)

Aiutati poi ponendoti e rispondendo a domande fondamentali come “Qual è il suo obiettivo?”, “Chi lo aiuterà a raggiungerlo?” “Che ostacoli incontrerà durante il suo percorso?”

Come potete vedere, questi sono solo due esempi da cui poter partire per dare libero sfogo alla fantasia e completare la storia. Se hai la fortuna di avere bambini piccoli intorno a te, ricorda che potranno darti preziosi aiuti. Chiedi loro quale personaggio vorrebbero che appaia nella storia e dagli forma. Ti apprezzeranno e saranno entusiasti della storia dato che racconterà del personaggio scelto da loro!

3. Inizia inventando uno scenario

E se invece di pensare al personaggio partissimo dallo scenario? Un’idea alternativa per scrivere una storia è quella di partire dal luogo in cui ambientare la storia. Un castello incantato, un borgo nel bosco, una città in fondo al mare… E da lì le possibilità di articolare la nostra storia sono infinite. (C’è una maledizione da spezzare, c’è da aiutare a mettere qualcuno in salvo…).

4. Ricorda: gli animali funzionano sempre

Un enorme quantitativo di storie per bambini famose hanno avuto un origine simile. I bambini amano gli animali, proprio per questo ci sono centinaia di favole con animali protagonisti (cani, gatti, coccodrilli, ragni) L’elenco è infinito, così come le possibilità! Per arricchire la nostra idea possiamo utilizzare le qualità di ogni animale combinandole con caratteristiche umane, per risolvere un problema nella storia. Puoi anche ambientare il tutto in realtà insolite per il genere di soggetti. Perché non parlare di un piccolo castoro che fa amicizia con un procione che insieme provano a fermare la deforestazione della loro foresta?

5. Pensa a frasi che suggeriscono l’inizio della storia

Può capitare che tu non abbia ben chiaro i personaggi o la forma generale della tua storia. Per questo, un’idea alternativa potrebbe essere quella di partire con frasi che suggeriscono l’idea della storia.

Ad esempio: il castoro doveva salvare la foresta; in quel vicolo, tutti i bambini che vi entravano finivano per scomparire; etc…

L’idea è quella di partire da frasi semplici per avere spunti e costruire la nostra favola. Ci sono migliaia di idee anche su internet per iniziare a scrivere una storia, quindi se stai attraversando il classico “blocco dello scrittore”, puoi cercare l’ispirazione anche li!

6. Pensa alla morale che vuoi trasmettere

Le storie per bambini hanno sempre un fine educativo, pertanto, può essere anche utile partire dalla morale che vuoi trasmettere. Da questo potrai scrivere una storia e associarla a personaggi che ritieni idonei ad interpretare il ruolo e le situazioni. Ad esempio, se vuoi scrivere un libro per promuovere l’amicizia, può essere una buona idea utilizzare due cani come protagonisti, facendo leva sull’associazione alla lealtà che sempre si ha in mente.

È tutto li, sta a te decidere che insegnamento vuoi dare ai tuoi piccoli lettori.

7. Riformula un racconto tradizionale

Quest’idea è collegata alla prima sezione. Come dicevamo, non è una cattiva soluzione recuperare le storie tradizionali e dare loro una svolta a 180°. I bambini sapranno riconoscere rapidamente i personaggi che conoscono già, catturare la loro attenzione sarà relativamente facile. Cosa è successo ai Sette Nani una volta che Biancaneve ha lasciato la loro casa?

Possiamo anche cambiare i personaggi della storia e la trama per creare nuove avventure. E se Cappuccetto Rosso fosse un ragazzino e dovesse portare gli attrezzi da lavoro a suo nonno nella foresta, piena di pericoli e banditi? E se il pifferaio magico di Hamelin, invece di portare via i topi, fosse stato cacciato fuori città per aver suonato troppo il flauto? Con l’uso della tua immaginazione, troverai sicuramente nuove idee con cui scrivere una storia perfetta.

8. Fai una “lotteria” di idee per storie

E se avessi molte idee e non sapessi quale scegliere? In questo caso, una delle opzioni a tua disposizione è scrivere tutte le idee che sorgono su dei pezzettini di carta, metterli in un urna e pescarne (o far pescare a qualcun altro) una a caso. Ed è fatta! hai scelto la tua idea dal quale partire per scrivere una storia.

Con questo sistema, oltre a scegliere una volta per tutte il punto di partenza della tua storia, puoi anche scartare idee che non erano realmente utili, ma che comunque non eri sicuro di cancellare definitivamente.

9. Trasforma una storia personale

Un’altra opzione che hai per scrivere una storia è quella di basarti su qualcosa che è successo a te, ad un conoscente, un familiare e trasformarla in una storia. Una storia estiva, il ricordo di un viaggio o il racconto della tua giornata. Sicuramente hai almeno una storia che merita di essere raccontata e che può essere trasformata in un’opera!

10. Le paure possono essere delle ottime alleate

Insieme a quanto detto nella sezione 6, si ricordi che il secondo scopo delle favole, da sempre, è quello di aiutare i bimbi a superare le loro paure. Per questo, l’ultima idea che ti proponiamo è proprio quella di sfruttare le loro paure più comuni e costruire da lì la tua storia. La paura del buio, il tipico mostro dentro l’armadio o sotto il letto…

A partire da questo possiamo scrivere una storia in cui i personaggi finiscono per trionfare su di loro, regalando ai lettori il “lieto fine” sperato. Come consiglio finale, assicurati sempre di scrivere una storia personalizzandola in base al pubblico a cui ti rivolgi. Scrivere una storia per un bambino di 5 anni è completamente diverso dallo scrivere una storia per uno di 10.

scrivere una storia

Pubblica la tua storia con BABIDI-BÚ

Hai già il tuo manoscritto e vuoi pubblicarlo? O forse vuoi scrivere una storia e ti manca quell’idea per iniziare a scrivere? In entrambi i casi, la casa editrice BABIDI-BÚ vuole aiutarti a scrivere una storia.

Se hai già la tua storia su carta e quello che vuoi è pubblicarla, ti offriamo tutta la nostra esperienza nel mondo dell’editoria. In BABIDI-BÚ conosciamo le difficoltà che derivano dalla pubblicazione di un libro. Se cerchi su Internet, ci sono innumerevoli editori disposti a pubblicare il tuo manoscritto. Ma quali sono i servizi che offrono, ti aiuteranno durante l’intero processo?

Nella nostra casa editrice vi consigliamo dalla ricezione del manoscritto fino alla pubblicazione del racconto. Correzione del tuo lavoro, illustrazioni, deposito legale, marketing, distribuzione… Il tutto con un’attenzione personalizzata da parte del nostro team di esperti che sarà lieto di consigliarti durante il progetto. Accedi alla nostra sezione contatti, un membro del nostro team ti assisterà senza problemi.

Sii il primo a scrivere un commento.

Lascia un commento