Scrivere una sceneggiatura teatrale può risultare abbastanza complicato, ma scrivere una sceneggiatura teatrale per bambini può esserlo ancora di più. La sceneggiatura deve essere piacevole e coinvolgente in modo che i bambini non siano monotoni e si divertano mentre provano. Ma cosa intendiamo per sceneggiatura teatrale?

Un copione teatrale ci insegna il contenuto di un’opera teatrale, ci racconta una storia adattata al teatro, redatta in modo ordinato e sviluppa un’idea principale e varie idee secondarie. La struttura del copione è composta da tre atti: introduzione, nodo e conclusione.

Come scrivere una sceneggiatura teatrale per bambini

Dobbiamo iniziare scrivendo una storia in modo cronologico, seguendo una sequenza ordinata dei fatti. Successivamente, dobbiamo creare i personaggi che parteciperanno allo spettacolo, dettagliando la personalità di ciascuno.

Parti di un copione

Una volta che abbiamo la storia chiara, cronologicamente, così come le sequenze ordinate e i personaggi creati, è tempo di iniziare a lavorare in profondità con la sceneggiatura teatrale. Per scrivere correttamente un copione teatrale per bambini, dobbiamo lavorare sui seguenti elementi che lo compongono.

  • Nome dell’opera: è di vitale importanza far conoscere al pubblico il nome dato alla rappresentazione.
  • Scenario: è una delle parti più importanti all’interno del copione, è il luogo in cui agiscono gli artisti e dove tutti i dettagli devono essere accurati.
  • Trama: è l’insieme di azioni che si verificano all’interno di un’opera teatrale, deve essere chiaro e compatto. Dobbiamo prenderci cura dei tempi nella trama in modo tale che un’azione inneschi quella successiva.
  • Atto: sono le parti in cui un’opera teatrale è divisa. È formata da immagini e scene e si dividono visivamente con la chiusura del sipario o spegnendo le luci.
  • Scene: possiamo definirle come la struttura di base del teatro, una situazione che si verifica nello spettacolo.
  • Quadri: è una struttura indipendente formata da un’impostazione, uno sviluppo e un finale.
  • Personaggi: sono tutti quelli che agiscono e fanno parte dell’opera teatrale. Ognuno ha personalità propria e diversa forma di agire.
  • Dialogo: sono tutte le conversazioni che avvengono nell’opera teatrale da parte dei personaggi.

Consigli per scrivere una sceneggiatura teatrale per bambini

Dopo aver conosciuto tutte le parti che compongono lo scritto, è importante menzionare gli attori per i quali stiamo scrivendo l’opera. Essendo un’opera per bambini, non possiamo pensare allo stesso lavoro con persone adulte. Bisognerà tener conto delle esigenze di questi piccoli, che lavoreranno al loro ritmo. Ecco perché ti diamo una serie di consigli da tenere a mente quando scrivi una sceneggiatura teatrale per bambini.

  • Catturare le caratteristiche reali dei bambini nei loro personaggi

È consigliabile cercare di adattare la personalità del proprio bambino al proprio personaggio teatrale, la sua personalità, le sue preoccupazioni, il suo comportamento, le sue capacità, ecc. Dobbiamo affrontarlo nel modo in cui i bambini si sentiranno più a loro agio nell’agire, In questo modo il copione può agganciarli. A seconda della personalità dei nostri figli, è consigliabile considerare il lavoro in un modo o nell’altro.

  • Evitare protagonismi personali

È consigliabile che tutti i bambini che fanno parte dello spettacolo abbiano più o meno lo stesso protagonismo. In un’opera che sta per essere rappresentata davanti alla famiglia e agli amici, è un po’ strano dare molta importanza ad alcuni bambini e ad altri meno. Se osserviamo che qualche bambino si distingue tra gli altri o che ha buone qualità per il teatro, possiamo stimolarlo dandogli qualche ruolo difficile. Così non si annoierà e svilupperemo le sue capacità.

  • Fare opere teatrali che corrispondono agli interessi degli studenti

È molto interessante prima di realizzare una sceneggiatura teatrale incontrare i bambini e fare un brainstorming per conoscere i loro interessi. Con queste idee possiamo vedere come focalizzare l’opera nel miglior modo possibile.

  • Non dimenticare mai che è un copione teatrale per bambini

Dobbiamo fare uno spettacolo e una sceneggiatura che siano divertenti per i bambini, una sceneggiatura che piaccia loro e li intrattenga. Questo non significa che deve essere una commedia, può essere un horror, ma con alcuni momenti comici che si collegano con i bambini. Questo renderá l’opera più entusiasmante rispetto ad un’opera seria o con la trama molto complicata.

  • Fare un copione adattato alle capacità dei bambini che stanno per fare lo spettacolo

Dobbiamo fare in modo che i bambini che si esibiranno nello spettacolo sappiano già leggere bene e memorizzare il testo. Se i bambini sono piccoli e non hanno ancora tutte le capacità sviluppate, è meglio fare una sceneggiatura in cui evidenziare l’espressione del corpo o la musica oltre a piccole frasi da memorizzare. Se osserviamo che i bambini sono un po’ più grandi e più sviluppati possiamo inserire più scene e testi un po’ più elaborati per la memorizzazione.

  • Adattare una storia o inventarne una propria

Tutto ha i suoi pro e contro, se adattiamo un’opera già conosciuta dalla gente sappiamo che se la adattiamo bene, la trama piacerà. Invece, se ne inventiamo una nostra, rischiamo che la trama della storia non piaccia al pubblico.

Come lavorare con la sceneggiatura teatrale per bambini

Insomma, per lavorare con una sceneggiatura teatrale per bambini dobbiamo conoscere molto bene il gruppo di bambini con cui andremo a lavorare. È indispensabile conoscere le capacità e le attitudini di ciascuno per trattarli in modo personalizzato e cercare il ruolo più adatto alla personalità di ogni bambino.

Non dobbiamo dimenticare che stiamo lavorando con i bambini e non con gli adulti, dobbiamo rendere le prove più semplici e i bambini devono considerarle un gioco. Se troviamo l’equilibrio tra il gioco e le prove, i bambini si divertiranno e impareranno i testi come se stessero giocando.

Pubblica la tua sceneggiatura per bambini

Può succedere che, una volta che hai scritto la tua sceneggiatura per bambini, ti venga in mente di pubblicarla. Oggi, grazie a internet, è molto facile contattare un editore per pubblicare la tua opera. Ma il motore di ricerca ti offre migliaia di siti web che ti consigliano di pubblicare il tuo lavoro con loro. Come scegliere un buon editoriale?

Devi assicurarti che l’editore che lavora con te sia presente durante tutto il processo, consigliandoti e offrendoti supporto dall’edizione alla pubblicazione, informandoti di tutti i passi compiuti con il tuo lavoro. Questo ti offre BABIDI-BÚ. Una casa editrice per bambini e ragazzi che ha un gruppo di esperti che saranno felici di consigliarti in ogni momento con il tuo lavoro. Accedi alla sezione contatti, un membro del nostro team sarà lieto di aiutarti.

Domande correlate su come scrivere una sceneggiatura teatrale per bambini

Cos’è una sceneggiatura teatrale?

Una sceneggiatura teatrale ci insegna il contenuto di un’opera teatrale, ci racconta una storia adattata al teatro, redatta in modo ordinato e che sviluppa un’idea principale e varie idee secondarie

Come scrivere una sceneggiatura teatrale per bambini?

Scrivere una storia in modo cronologico, con una sequenza ordinata degli eventi, oltre a creare i personaggi che parteciperanno all’opera, dettagliando la personalità di ciascuno

Quali sono le parti che compongono un copione?

Il copione è diviso in inizio, nodo e fine. Inoltre sono presenti vari elementi, come nome dell’opera, scenario, trama, atto, scene, quadri, personaggi e dialoghi

Come sono i personaggi in una sceneggiatura per bambini?

Cercando di adattare il personaggio al bambino che lo interpreterà, facendo in modo che tutti abbiano, per quanto possibile, lo stesso protagonismo

Che tipo di spettacoli piacciono ai bambini?

Non c’è una risposta concreta. Normalmente, il genere più utilizzato è la commedia, ma è consigliabile avere l’opinione dei bambini per i quali scriverai l’opera

Devo adattare la sceneggiatura teatrale per bambini?

Sì, specialmente con i personaggi. A seconda della capacità di lettura e della sua memoria, potremo introdurre opere più complesse e con più testi, o opere che si basino su piccole frasi facili da memorizzare

Cos’altro c’è da adattare nella sceneggiatura per bambini?

Un’altra tecnica che può essere utilizzata per scrivere sceneggiature per bambini è l’adattamento di opere già esistenti a questi attori infantili

Come lavorare con la sceneggiatura per bambini?

Dobbiamo conoscere molto bene il gruppo di bambini con cui lavoreremo. È indispensabile conoscere le capacità e le attitudini di ciascuno per trattarli in modo personalizzato e cercare il ruolo più adatto alla personalità di ogni bambino

Categoria:Non categorizzato
Avatar for Ana Romero

Ana Romero

Periodista. Es responsable de la comunicación de la Editorial BABIDI-BÚ, gestionando sus perfiles sociales, así como llevando a cabo toda la actividad comunicativa de sus obras y autores.

Sapere di piú sull'autore/autrice

Sii il primo a scrivere un commento.

Lascia un commento